Dante all’ingresso del Limbo secondo Camilla Garofano

All’ingresso del Limbo, al principio del IV Canto dell’Inferno, Virgilio invita Dante a seguirlo: l’evidente pallore del primo fa esitare l’altro e, alla richiesta del motivo di quell’espressione turbata, il poeta antico spiega che in quell’oscura dimensione  a cui stanno per accedere e a cui egli stesso appartiene incontreranno personaggi a lui ben noti: qui dimorano le anime private della salvezza non perché macchiate dal peccato, ma solo in quanto vissute prima della venuta di Cristo.

“Or discendiamo qua giù nel cieco mondo, io sarò primo e tu sarai secondo”: questi celebri versi, che accompagnano il passaggio sopra ricordato, danno il titolo all’opera che Camilla Garofano ha realizzato per la edizione 2018 della mostra Dante Plus.

È un Dante “notturno”, incatenato dai propri pensieri, immerso nel dubbio, sorpreso ancora una volta a riflettere intorno ai misteri divini, incomprensibili alla ragione umana: siamo, del resto, all’inizio del viaggio poetico.

Ma è soprattutto una riuscitissima invenzione grafica della giovane illustratrice toscana e appartiene ai suoi luoghi fantasiosi, tradotti in uno stile fatto di linee seducenti, di ardite sintesi formali e di fresche combinazioni cromatiche.

La Garofano ama disegnare per il mondo dell’infanzia (tra le sue collaborazioni editoriali fisse risultano quelle con Usborne, Newton Compton, Piemme, Giunti, Eli La Spiga, Sperling & Kupfer, Arcturus), perché, a suo dire, i bambini comprendono tutto, anche le cose che agli adulti paiono assurde.

E così non rimarremo stupiti nel trovare in punti diversi della scena, tra i magnetici andamenti dei contorni e le sofisticate campiture di colore, anche due piccole figure di Beatrice e di Virgilio. Aguzzate la vista …e buona ricerca!

In foto: C. Garofano, Or discendiamo qua giù nel cieco mondo, io sarò primo e tu sarai secondo, 2018.

Courtesy dell'Artista

camilla garofano rid.

 

Commenti

Dante rivisto

Rubriche

La parola del mese

a cura di Alessandro Masi

Sussurrare

La parola del mese

Il verbo latino susurro era una voce onomatopeica, cercava...

Canicola

La parola del mese

Il periodo più torrido dell’anno prende il nome dal termine...

Bibita

La parola del mese

Il termine viene dal latino bibere, così come i suoi ...

Stabilità

La parola del mese

La radice del termine è il verbo latino stare, che rimanda...

Paesaggi italiani

a cura di Lucilla Pizzoli

Paese

Paesaggi italiani

Se dovessimo pensare ad una definizione letteraria per...

CUPOLA

Paesaggi italiani

#PaesaggiUrbani #PaesaggiDaPreservare

Calanchi

Paesaggi italiani, Parole verdi

Cosa hanno in comune Civita di Bagnoregio, Matera, la...

Baia

Paesaggi italiani, Parole verdi

Oltre alle spiagge, le calette e le grotte, l’Italia vanta...

Gioca

Scopriamo insieme...

Gioca, Parole verdi

La Società Dante Alighieri, in collaborazione con il...

Quanto ne sai delle...

Gioca

La Società Dante Alighieri, in collaborazione con il...

Entra nella nostra community