Estroverso

Il termine è di origine latina (da extra-, “fuori”, e vertere “tendere a”), ma il suo ingresso nella lingua quotidiana si deve a Carl Gustav Jung: è estroverso chi tiene giù le difese e si confronta con gli altri. Qualità diversa dalla simpatia, in virtù della quale si condividono emozioni e sentimenti, l’estroversione ne è la compagna ideale: solo chi si apre al mondo può far dono agli altri di ciò che ha dentro. Possedere entrambe è più raro di quanto si pensi: anche se spesso ci illudiamo del contrario, non basta un account su qualche social per diventare l’anima della festa.

Commenti

Dante rivisto

Rubriche

La parola del mese

a cura di Alessandro Masi

Estroverso

La parola del mese

Il termine è di origine latina (da extra-, “fuori”, e...

Sussurrare

La parola del mese

Il verbo latino susurro era una voce onomatopeica, cercava...

Canicola

La parola del mese

Il periodo più torrido dell’anno prende il nome dal termine...

Bibita

La parola del mese

Il termine viene dal latino bibere, così come i suoi ...

Paesaggi italiani

a cura di Lucilla Pizzoli

Paese

Paesaggi italiani

Se dovessimo pensare ad una definizione letteraria per...

CUPOLA

Paesaggi italiani

#PaesaggiUrbani #PaesaggiDaPreservare

Calanchi

Paesaggi italiani, Parole verdi

Cosa hanno in comune Civita di Bagnoregio, Matera, la...

Baia

Paesaggi italiani, Parole verdi

Oltre alle spiagge, le calette e le grotte, l’Italia vanta...

Gioca

Scopriamo insieme...

Gioca, Parole verdi

La Società Dante Alighieri, in collaborazione con il...

Quanto ne sai delle...

Gioca

La Società Dante Alighieri, in collaborazione con il...

Entra nella nostra community